Vivaio Tessile - Anima Bio

Blog
Tutte le notizie dal mondo Vivaio Tessile Anima Bio

I vantaggi di una fibra naturale dimenticata e oggi riscoperta: la canapa sativa nel settore tessile.

La canapa, una pianta della tradizione, amica dell'ambiente e della salute.

canapa sativa.jpg
20
feb
2019

La canapa sativa è la più eco-friendly tra le fibre naturali. Da riscoprire e amare.

La canapa sativa (Cannabis sativa, specie del genere Cannabis) è un tipo di canapa che permette l'estrazione dello stelo e della fibra. Viene coltivata soprattutto per uso tessile ed è una pianta infestante e non ha bisogno di particolari cure.
La sua resistenza e la sua versatilità ne hanno permesso una diffusione a livello mondiale anche per la facilità con cui viene coltivata: ha una resa molto alta senza impoverire il terreno. Inoltre, cresce su terreni difficili, dove altre piante non si adattano (terreni sabbiosi e zone paludose nelle pianure dei fiumi).

La coltura della canapa per usi tessili ha una antica tradizione in Italia e rappresenta un'economia pulita, è una fibra sostenibile ed ecologica, amica della natura e dell'ambiente e quindi della salute di tutti noi:

  • difende la biodiversità,
  • cattura CO2,
  • non necessita di irrigazione,
  • non necessita di antiparassitari e anticrittogamici.

Le piante di canapa sono dei diserbanti naturali, crescono, infatti, più velocemente delle infestanti, lasciando il terreno totalmente diserbato, ma in modo naturale e pulito.
Ottima per l’avvicendamento colturale, s’inserisce facilmente nelle pratiche agro-meccaniche delle aziende agricole. L'Italia era il secondo esportatore al mondo di canapa fino agli anni Cinquanta.
A partire dal secondo dopoguerra, la coltivazione della canapa ha conosciuto un graduale e progressivo calo per motivi economici e commerciali: infatti i tessili di cotone e juta o fibre sintetiche, avevano prezzi molto concorrenziali rispetto alle altre fibre. Ma purtroppo il cotone non è così sostenibile e le fibre sintetiche inquinano e non sono riciclabili o circolo chiuso.

La canapa è quindi una pianta sostenibile anche dal punto di punto di vista economico e sociale, perché è una coltivazione redditizia, che offre un’opportunità di sviluppo per il territorio.
Dal punto di vista tessile, sebbene il filo ricavato dalla canapa non sia millimetrico e pregiato come nel caso del cashmere, i capi di abbigliamento prodotti con questo filato sono freschi e leggeri. Assicurano un’ottima traspirabilità e garantiscono bassissime reazioni cutanee. Sono quindi indicati a tutte quelle persone che non sopportano i capi sintetici e che hanno bisogno di tessuti naturali e biologici.

La canapa sativa:

 

  • Amica dell’ambiente
    La canapa è naturale, biologica e la sua coltivazione richiede pochissime risorse idriche.
  • 100% Naturale
    Il tessuto di canapa non attira lo sporco, combatte funghi e batteri e non viene attaccato dalle tarme! Inoltre è altamente isolante: protegge sia dal caldo che dal freddo!
  • No pesticidi e antiparassitari
    Non ha bisogno di pesticidi o diserbanti perchè per sua natura è un infestante; inoltre aiuta il terreno a decontaminarsi !                     
  • Biologica
    La sua natura rigogliosa la rende facilissima da coltivare: non ha bisogno di terreni particolarmente ricchi e, di conseguenza, si limita gli uso di prodotti chimici!
  • Resistente
    Un capo in canapa mantiene inalterate le sue fibre. Anzi, ad ogni lavaggio sarà sempre più morbido ma non si deformerà!
  • Traspirante
    Essendo completamente naturale, il tessuto di canapa tende a far respirare la pelle: ottimo quindi indossato in estate!

 

Noi di Vivaio Tessile desideriamo dare impulso a questa pianta eco-friendly, incentivandone la coltivazione.

Inoltre, abbiamo inserito la vendita sul nostro shop online di prodotti a base di canapa sativa, in modo da sostituire l'uso delle fibre sintetiche e supportare le fibre più naturali ed ecologiche.

Sostenete anche voi questa pianta della tradizione, amica della natura.

 

Youtube

Inseriamo sempre nuovi contenuti: seguici!